MATTEO COLELLA: IL MIRACOLO DECISIVO CHE SANTIFICO’ PADRE PIO

San Giovanni Rotondo (Foggia) – Di Massimo Pitti – Solitamente, ai fini della canonizzazione, la Chiesa cattolica ritiene necessario un secondo miracolo, dopo quello richiesto per la beatificazione: nel caso di Padre Pio, ha ritenuto miracolosa la guarigione di Matteo Pio Colella, un bambino di sette anni nato a San Giovanni Rotondo. Qui di seguito vi raccontiamo la storia della … Continua a leggere

Padre Pio – Il Signore è al di sopra della morte

Qui di seguito, alcune testimonianze specifiche: 1) La signora Cleonice – figlia spirituale di Padre Pio raccontava: – “Durante l’ultima guerra mio nipote fu fatto prigioniero. Non ricevemmo notizie per un anno. Tutti lo credevano morto. I genitori impazzivano dal dolore. Un giorno la madre si butto ai piedi di Padre Pio che stava in confessionale – ditemi se mio … Continua a leggere

Guarigioni operate da Padre Pio

1) Testimonianza di Rosalba Gallinelli:  “All’inizio della vita del nostro Coordinamento Regionale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio siamo stati benedetti da una grande grazia del Padre, fatta al piccolo Alfredo. Il bimbo aveva solo 6 anni, ma gli era stato diagnosticato un tumore al sistema linfatico, con molte altre complicazioni. La madre lo portava nella nostra cappella, lui … Continua a leggere

Altre testimonianze sull’intercessione di Padre Pio

1) Mimmo, il primo figlio di Ignazio e Lucia Merendino (Salemi – TR -), aveva sempre mal di testa. Dopo qualche sforzo, giocando o facendo altro, si fermava e, tenendosi la testa, diceva: “Mamma, mi fa male la testa; ho mal di testa da morire”. Poi si sedeva sconsolato. La mamma voleva farlo visitare da qualche medico, ma il papà … Continua a leggere

Padre Pio si manifesta nei sogni

Testimonianza di Wanda Sellah: “Nel novembre del 1942 da Cerignola (Foggia) mi recai a Torino per frequentare il primo anno di Magistero Professionale presso l’Istituto San Francesco in via Giacosa 12. Un giorno ci fu sulla città un bombardamento a tappeto; era infatti il tempo della seconda guerra mondiale: io correvo, ma sembrava che le bombe mi seguissero. Arrivai sana e salva … Continua a leggere

Testimonianza di un miracolo ricevuto da Padre Pio

Testimonianza di Suor Pura Pagani:  “Avevo programmato un viaggio per rivedere P.Pio, ma prima di partire volli andare a salutare don Giancarlo Stella, parroco di Cavazzale (VI), ricoverato in ospedale per un tumore al polmone. L’ammalato mi chiese di raccomandarlo al Santo frate: “Dite qualcosa al Padre riguardo la mia malattia”.  Giunta a San Giovanni Rotondo, insieme a qualche altra … Continua a leggere

L’intercessione di Padre Pio

Fratelli, in genere è attraverso la preghiera che il Padre piega il cuore di Dio ad intervenire a favore dei sofferenti. Qui di seguito vi è una testimonianza: Angelo Cantarelli di Parma scese a San Giovanni Rotondo in un momento di crisi della sua azienda: voleva parlarne al Santo. E l’avrebbe potuto fare solo in confessionale. Raccolse dall’ambiente quello che … Continua a leggere

Altre guarigioni operate da Padre Pio

1) Padre Emanuele Grassi, confratello cappuccino della provincia religiosa di Bologna, scendeva spesso nel sud, essendo originario di una cittadina del Molise, Riccia. Immancabilmente saliva a San Giovanni Rotondo per una visitina a P.Pio. Una volta aveva un dolore alla spalla che lo teneva in pensiero. Si confessò dal Padre e gliene parlò: “E’ da tempo che me lo trascino … Continua a leggere

Il carisma di poter operare guarigioni da parte di P.Pio

Fratelli, la fama di poter operare guarigioni ha sempre accompagnato P.Pio. Anche per questo tanti fratelli sofferenti salivano sul Gargano, sperando di ricevere dal Santo un gesto che dava sollievo o una parola di speranza.  Spesso, il semplice gesto compassionevole di stendere la mano verso il fratello, per esprimere partecipazione e solidarietà, per dare conforto al suo dolore, si traduceva … Continua a leggere

Altre testimonianze sulla preveggenza profetica di Padre Pio

1) Alcune ragazze di S. Giovanni Rotondo si recarono ad un convegno della gioventù francescana. Fecero conoscenze, strinsero amicizie. Conobbero una signora di Trieste che voleva sentir parlare di P.Pio; appena poteva, si avvicinava a loro e chiedeva notizie del Padre.  Un giorno si confidò: “Io non mi confesso mai, perché la gente che sta intorno ai confessionali, sente i … Continua a leggere